Flusso produttivo aziendale

la catena di produzione di OFMA assicura reattività, competenza e qualità in ogni fase di processo. La catena produttiva è sempre seguita in accordo con le specifiche UNI EN 9100:2009, UNI EN ISO 9001:2008, e dove necessario in accordo con ECSS-Q-ST-10-04C, ECSS-Q-ST-10-09C, ECSS-Q-ST-10C, ECSS-Q-ST-20-08C, ECSS-Q-ST-20C, ECSS-Q-ST-30-02C, ECSS-Q-ST-70-01C, ECSS-S-ST-00C e SSP 57000N.


Se il materiale è in acquisto, OFMA si occupa del suo reperimento garantendo le specifiche richieste da disegno/progetto. In tal caso, una volta arrivato in azienda il materiale, esso viene sottoposto ad un re-testing per verificare che le proprietà fisico-meccaniche rispondano ai requisiti. Di conseguenza viene rilasciato al cliente finale un certificato di conformità della materia prima.

Se il materiale è invece fornito dal cliente, al momento del suo arrivo presso i nostri stabilimenti in fase di accettazione viene effettuata una prova di durezza e/o una prova di conducibilità in modo tale da comparare le caratteristiche del materiale arrivato con la documentazione che lo certifica in accordo con la UNI EN 9100:2009

Il reparto di progettazione redige il ciclo di lavorazione con tutte le fasi necessarie descrivendole in modo dettagliato (es. codice centro di lavoro, codice delle attrezzature, codice del programma CNC, disegni di riferimento, riserve di lavorazione), in modo tale da garantire un’altissima qualità sul processo messo in opera. Tale ciclo di lavorazione sarà utilizzato dagli operatori in ogni fase di lavorazione, al termine di ognuna di esse l’operatore certificherà la fase apponendo il proprio timbro identificativo nell’apposito spazio predisposto sul ciclo di lavoro come richiesto dalla UNI EN 9100:2009.

In accordo con i requisiti, vi è la possibilità di effettuare ogni tipo di trattamento e controllo non distruttivo (NDT).  Ogni operatore è formato e fornito con adeguati strumenti di misura per verificare la geometria e le caratteristiche dimensionali di ogni pezzo in produzione nella fase ad esso assegnata, così da assicurare il rispetto delle richieste di disegno.

Tuttavia è compito della qualità fornire benestare su ogni primo pezzo della fase di lavorazione così da effettuare un controllo per garantire la conformità ai requisiti. In ogni caso la qualità stende e conserva i report dimensionali dei particolari in produzione per fornire tutti i dati di produzione necessari per la tracciabilità.

In accordo con le richieste, vi è la possibilità di effettuare differenti tipi di marcatura (es. marcatura con macchina a controllo numerico, con penna-vibro, con marcatrice automatica, con marcatura elettro-chimica). Anche in questo caso il reparto qualità stende e conserva documentazione fotografica e cartacea della replica di marcatura così da averne una tracciabilità.

In accordo alle richieste progettuali gli operatori di OFMA sono in grado di effettuare i montaggi degli assiemi e/o sotto-assiemi. La qualità del montaggio è garantita da operatori specializzati che operano in locali appositamente dedicati seguendo specifiche di montaggio precedentemente redatte dal reparto di progettazione. Qualora richiesto OFMA è in grado di realizzare attrezzature dedicate per ottimizzare il montaggio in ogni sua fase.

La qualità esamina ogni fase del processo produttivo in modo tale da garantire un elevato standard qualitativo in accordo con la normativa UNI EN 9100:2009, SSP 57000N, ECSS-Q-ST-10C e con le richieste del cliente.

Sul primo particolare prodotto viene eseguito un’accurata ispezione visiva e dimensionale in ogni fase di processo, così da validare il ciclo di lavorazioni passo passo. Tuttavia, al termine delle lavorazioni è sempre eseguito un report dimensionale completo da personale altamente qualificato in un ambiente controllato in cui le condizioni ambientali sono costantemente monitorate al fine di garantire un elevata qualità metrologica. Ogni rilievi dimensionale è eseguito utilizzando esclusivamente strumenti certificati e sottoposti a un piano di calibrazione tale da garantirne la precisione richiesta. Durante il collaudo viene redatto un report dimensionale recante la quota richiesta, la tolleranza, il valore effettivo misurato e il codice dello strumento utilizzato. Se richiesto è possibile predisporre test funzionali sul particolare finito.

La qualità conserva e fornisce al cliente finale i report dimensionali in modo tale da fornire un riscontro obiettivo che attesti la conformità del particolare esaminato con le richieste di progetto.

Il team della qualità, tramite il sistema di controllo delle non conformità, identifica ed elabora gli elementi non conformi. Quando viene rilevata una non conformità, il QT la analizza per identificarne l’estensione e la causa. Immediatamente, il QT effettua azioni immediate per impedire l’uso non autorizzato della parte non conforme: in primo luogo, con le opportune etichette colorate sul prodotto e subito dopo, mettendolo in quarantena. La non conformità è documentata sul modulo NCR (Report di non conformità) ed è inserito nel sistema di non conformità (utile anche per lo storico e le analisi). L’accesso alla zona di quarantena e al il sistema non conformità è limitata ai soli membri del QT.

Il QT indaga sulle cause e le conseguenze della non conformità e classifica le non conformità come minori o maggiori. Le conformità minori vengono trattate come:

  • rilavorazioni (in questo caso l’articolo è recuperabile e conforme completamente a tutti i requisiti specificati. Il ciclo di riparazione viene compilato per eseguire la rilavorazione)
  • scarto (in questo caso l’articolo non è recuperabile per la rilavorazione o la riparazione, per motivi tecnici o economici)
  • riparazione (in questo caso le procedure di riparazione sono state preparate dal Team di Ingegneria e / o dal cliente e infine approvato dalla seconda, per soddisfare tutte le esigenze).

Le principali non conformità vengono immediatamente inviate al cliente al fine di attuare le sue disposizioni.

In ogni caso, le azioni correttive sono determinate dal QT per eliminare le cause delle non conformità. Le azioni preventive sono identificate per evitare il verificarsi di non conformità su oggetti simili e quindi applicate. Una volta che tutte le azioni vengono eseguite e verificate, quindi la non conformità risulta essere chiusa, il cliente viene informato.

Prima della spedizione, il prodotto viene pulito e confezionato secondo le esigenze del cliente, sempre secondo la norma UNI EN 9100: 2009 e la ECSS-Q-ST-20-08C.

Il materiale scelto per il confezionamento e la protezione riduce il rischio di contaminazione e di degradazione. Esso fornisce la protezione prevista, ambientale o tecnica, dell’elemento da proteggere in accordo con i requisiti.

Tutti i documenti (e.g. verbale di ispezione, certificati, certificato di conformità) sono chiusi all’interno dell’imballo.

Il contenuto della confezione è sempre identificato all’esterno con etichette appropriate per una facile identificazione.

Tutti i dati di spedizione sono registrati per la rintracciabilità.

Tutto il personale coinvolto nel confezionamento e preparazione per il trasporto é addestrato in conformità con i requisiti.

Qualsiasi grezzo e/o prodotto in ingresso sono memorizzati e gestiti secondo le norme UNI EN 9100: 2009 e ECSS-Q-ST-20-08C attraverso ogni passaggio della catena di produzione.

Il magazzino ha un accesso limitato in conformità con i requisiti interni ed è dotato di divisori idonei per evitare qualsiasi tipo di potenziali contaminanti e consentire correttamente la tracciabilità.

Ogni grezzo e/o prodotto sono trattati e protetti in modo appropriato (e.g. prodotti di protezione certificati) contro i danni, le contaminazioni con altri tipi di materie prime / prodotti, e fattori esterni (ad esempio corrosione). Sia l’accettazione in ingresso che la spedizione finale sono anche in conformità con i requisiti interni ed internazionali.

Il personale coinvolto nelle attività di stoccaggio e movimentazione è addestrato in conformità con i requisiti.

Per identificare e monitorare ogni grezzo e / o prodotto, secondo la norma UNI EN 9100: 2009 e le esigenze del Cliente, le etichette e / o le marcature sono legate al prodotto con tutte le informazioni di identificazione.